90″ per vederci meglio

90" per vederci meglio
Videopillola 1
L’affaticamento
visivo digitale
90" per vederci meglio
Videopillola 2
L’epidemia miopica
nei nostri bambini

 

90" per vederci meglio
Videopillola 3
Il “fatto su misura”
nelle lenti progressive
90" per vederci meglio
Videopillola 4
Al sole le lenti
intelligenti si scuriscono

 

90" per vederci meglio
Videopillola 5
Gli occhiali premontati
sono veramente un affare?
90" per vederci meglio
Videopillola 6
Allenarsi a migliorare
la vista

 

90" per vederci meglio
Videopillola 7
Lenti a contatto e
libertà
90" per vederci meglio
Videopillola 8
Una protezione blu
dallo stile di vita
digitale

 

90" per vederci meglio
Videopillola 9
Guardare il sole in
totale sicurezza
90" per vederci meglio
Videopillola 10
Creatori di occhiali e di
emozioni

Marco Carminati

CARMINATI, DAL FUMETTO AL TELEGIORNALE IN UN MINUTO E MEZZO

L’ottico optometrista, titolare dell’omonima insegna in provincia di Bergamo, ha lanciato sulle proprie pagine social un nuovo format di comunicazione all’utente finale per spiegare in modo chiaro e semplice quelle che possono essere le problematiche legate alla visione. Il professionista non è nuovo a questo tipo di concept: lo scorso anno aveva ideato una serie di strisce per promuovere in maniera divertente i temi del benessere visivo al grande pubblico.

La sigla di apertura sembra indicare l’inizio di un vero e proprio telegiornale breve, “90 secondi per vederci meglio”. Il tono diventa subito chiaro e amichevole. «Ciao a tutti e buona vista!» è il saluto di Marco Carminati (nella foto), titolare di due punti vendita, a Calusco d’Adda e Almenno San Salvatore, in provincia di Bergamo. Una voce fuori campo gli chiede che cos’è l’affaticamento digitale, uno dei temi trattati dal format, una serie di pillole di un minuto e mezzo, che spiega differenti argomenti, dal tecno stress alla diffusione della miopia, dallo sport alle lenti a contatto, sino ad arrivare al design
della montatura.

La brevità del video dà modo a Carminati di fornire risposte sintetiche ed esaustive, come dovrebbero essere quelle che desiderano i consumatori quando le cercano nel web. Ogni pillola, realizzata in collaborazione con Hoya Italia, termina con un divertente errore di registrazione del professionista lombardo, che ironizza sulla sua figura rendendola empaticamente vicina a chi lo ascolta.
(red.)

(articolo di b2eyes magazine del 10 novembre 2020)